Pay With A Tweet: Twittare può diventare un lavoro

twitter-money-bagPagare è un’azione che nell’immaginario collettivo è quasi sempre associata all’uso del denaro. A volte viene in mente il baratto, altre le carte di credito o l’E-Payment. E se invece fosse più proficuo ottenere un “ReTweet” o una condivisione su Facebook al posto di qualche Euro? E’ questo il ragionamento che sta alla base de PayWithATweet, il primo meccanismo di pagamento, all’interno del quale, il passaparola va a sostituire la moneta.Ma come funziona esattamente questo sistema?  Continua a leggere

Bitcoin: la rivoluzione nei micropagamenti

bitcoin4L’idea di poter scegliere di leggere solo gli articoli che c’interessano di un quotidiano, ci fa capire che una nuova rivoluzione nel giornalismo on line è in atto, non saremo più costretti a pagare per  l’intero giornale. Una nuova opportunità che rischia di ampliare gli orizzonti del giornalismo on line, attualmente relegato  negli spazi marginali dell’informazione. Un’alternativa credibile libera ed imparziale al fratello più grande, il giornalismo cartaceo, sempre più controllato da grossi editori e finanziato direttamente o indirettamente dalla grossa industria. Continua a leggere

Siamo davvero noi i Padroni della tecnologia?

generazioni a confronto“I miei erano altri tempi!”, diceva la nonna quando voleva mettere in risalto le differenze tra la sua generazione (anni Venti ) e quella dei nipoti (anni Ottanta), che non potevano immaginare quanto e come tutto fosse cambiato.
” I miei erano altri tempi!”, affermano oggi quegli stessi nipoti, ormai adulti, quando si confrontano con i nati in quest’ era multimediale e multi-tutto. Continua a leggere

StartUp: Quando le idee viaggiano su un… bus

idee-innovazione- startup-bus

Ormai siamo saturi di cattive notizie, spread alle stelle, debito pubblico insanabile, ditte che falliscono, intere famiglie che sopravvivono con poco. In Italia siamo quasi tutti dell’idea che debba sempre esserci il salvatore della patria, il profeta, l’eletto che arrivi vestito con mantello rosso e tutina blu con una bella esse stampata in petto, che prenda in mano la situazione e crei posti di lavoro, risolva il deficit pubblico, risollevi ditte in crisi e ne crei di nuove. Continua a leggere

La tv dopo la novità del digitale non è poi così male

Master chef - programmi tv di successoLa tv odierna, quella del 2013 s’intende, possiede un vastissimo numero di canali gratuiti, come gli snack di un fornitissimo bar, e ce ne sono davvero per tutti i gusti.

Ma la domanda è: questa tv è da considerarsi davvero uno specchio della società attuale? Dei nostri bisogni, delle nostre necessità, della nostra fame intellettuale eccetera? Continua a leggere

Reputazione digitale: attenti a cosa condividete!

reputazione-on-line-social-mediaGoogle stima che più di 2 miliardi della popolazione mondiale faccia uso di Internet. I siti più navigati sono Google, Youtube, Facebook e Twitter. Facebook conta metà degli utenti, quindi più o meno un miliardo e i dati caricati ogni giorno su questa piattaforma sono equivalenti a 20,000 dischi blu-ray.

Se i dischi si mettessero in pila, sarebbero una montagna che cresce di 24 metri ogni giorno. Montagna in cui si trovano anche le nostre tracce. Continua a leggere

Crystal Meth, la droga più pericolosa del MONDO

Meth-Morte

Una dose massiccia di meth

Chiamata semplicemente Meth, è la droga più pericolosa del mondo, ha un effetto tre volte e mezzo più potente della cocaina ed è dannatamente più economica. Si stima che ne facciano uso 26 milioni di persone. Ha infiniti nomi che possono essere tradotti in morte: infatti nell’arco di due anni si perde la naturalezza del proprio viso, si comincianoa perdere i denti e la dignità, fino ad arrivare alla morte. Uno degli effetti più particolari e macabri della nuova droga è la perdita dell’elasticità del viso e dela pelle in generale. Continua a leggere

La nuova politica si fa sui Social Network

giulia-periccioli-video-Questa che sta per finire è una settimana cruciale per Siena: siamo a poche ore dall’inizio dell’elezioni amministrative che designeranno il nuovo sindaco, con annessa giunta e consiglio comunale.

Il momento è estremamente difficile per la città del Palio che dovrà affrontare un regime di austerity, non dovuto tanto al patto di stabilità europeo, quanto alla crisi del Monte dei Paschi e della sua Fondazione.

Continua a leggere