Giornalismo libero di raccontare: Gazebo insegna

Operativi-gazebo-1Non so voi, ma a me il sistema dell’informazione in Italia comincia a stancare. Ogni giorno l’attenzione mediatica si concentra su un qualche evento caldo, un hot spot, che in quel momento per contingenze di spazio ma soprattutto tempo, porta più ascolti. Tutto è fondato sugli ascolti. Tutti i telegiornali ormai mi appaiono come i programmi del pomeriggo: Quando ero pischello c’era il mitico Cucuzza, oppure la Parodi su Canale 5, ora c’è barbara D’urso , ad evidenza, la principale causa di questa involuzione dell’informazione e del giornalismo. C’è un ultimo balurado, o uno dei pochi rimasti, d’informazione libera dalla logica del “concentrazione mediatica”, un programma unico!

Pochi giorni fà volevo scrivere su un argomento di questi che ora non “vanno più di moda”, ma poi Zoro e la bandaccia di Gazebo, mi hanno preceduto….facendolo con l’immediatezza che può essere solo dei video reportage. Un articolo sarebbe superfluo a questo punto, così ho deciso che l’opinione del Maniaco stavolta sarà affidata al genio di questo gruppo di ragazzi. Ecco il video-reportage “da Gorizia a Lampedusa”

Continua a leggere

Il coraggio, la speranza e il buio.

porta europa tramontoHo scritto un articolo, l’ho scritto una mattina ma non l’ho pubblicato….Era un flusso di coscienza, era personale, era provato, era senza titolo…era mio!

Ma sono solo una persona che scrive per passione delle proprie passioni e nella propria sensibilità può aver bisogno di sfogarsi di dire la sua; e se questo può servire per aprire gli occhi anche ad una sola persona che mi legge o a nessuno, ne varrà sempre la pena.  Per questo articolo lasciate perdere “il Maniaco” e la sua linea editoriale, Questo è la persona che ci sta dietro. Sinceramente distrutta. Continua a leggere

#lasvoltabuona e le certezze della nostra Italia

Autore: Makkox - Gazebo

Autore: Makkox – Gazebo

Fontane del Bernini distrutte, sessioni d’esame terminate finalmente, fumettisti uccisi da integralisti, e ancora la Roma che nun ‘gna fa’ manco quest’anno, L’Isis che è praticamente a Roma sud, zona Grottaferrata e il Maniaco che torna a lavoro…

Le certezze sono la nostra utopia, la nostra recherche, ci permettono di aver chiare le tappe della nostra esistenza, ci danno sicurezza; domani ho quell’appuntamento importante, mercoledì calcetto, venerdì mi spacco con gli amici, sabato con la fidanzata. Continua a leggere

Il caso Pausini e la strana indignazione italiana

18609-m-laura-pausini-2_jpg_620x250_crop_upscale_q85E’ da moltissimo tempo che manca l’opinione del Maniaco sui fatti e avvenimenti nostrani; direi che è arrivata l’ora di riprendere a liberare la nostra lingua dalle catene della disinformazione in cui ormai ci troviamo seppelliti.

Certo, l’Estate è un periodo in cui anche il nostro maniaco si dovrebbe godere un po’ di ferie e mare, ma il clima monsonico di queste ultime settimane mi ha incentivato a scrivere qualcosa. Continua a leggere

Noi siamo la Resistenza…

partizanResistenza è la parola più “googolata” di oggi, 25 Aprile. Lo dice l’amatissimo Google Trends, per chi ha un sito o lavora con il web, si tratta di una conoscenza fondamentale! A parte questo, mi sono alzato stamane, con qualche riflessione su questa giornata, quanto mai significativa. Ma cosa vuol dire resistere in un paese e in una società che dovrebbe essersi “liberata”? Continua a leggere

Un altro “Asilo dell’Orrore”. L’incubo continua

Asilo_del_terrore_articolo_bambino_piangeC’è un posto in cui tutti i sogni dei bambini dovrebbero trasformarsi in realtà...Si chiama asilo! C’è anche un posto in cui tutti i sogni dei bambini si trasformano nel peggiore degli incubi….Si chiama Asilo dell’Orrore!

L’orrore non è l’asilo. E’  ”il Mostro” che lo trasforma in orrore. E quel mostro si cela dietro i panni di una maestra, che tutto è tranne che maestra. Non è donna, non è mamma, non è umana. 

E’ un essere indegno, spregevole, immondo.

E’ rifiuto, è raccapriccio, ribrezzo, disgusto. Continua a leggere

Knockout: come prendere a pugni passanti indifesi

roma_trastevere_giovani_violenzaNessun quotidiano ne parla, pochi blog o giornali indipendenti gli hanno dedicato qualche riga en passant, ma il fenomeno del “Knockout” è una manifestazione di violenza talmente dissennata da sembrare un bufala, invece è tutto vero!

Il nome del fenomeno di per se suggerisce, nel senso pugilistico del termine, un gesto molto vicino a quello di stiamo parlando.  Continua a leggere

La Grande Bellezza: Il capolavoro criticato dai Social

1Domenica 2 Marzo 2014: quindici anni dopo la storica passeggiata di Roberto Benigni sui seggiolini del Dolby Theatre per ritirare quello stesso premio per “La vita è bella”, l’Italia torna alla ribalta del cinema che conta con “ La Grande Bellezza ”. Pellicola sicuramente diversa e più particolare quella di Sorrentino, rispetto a quelle che siamo abituati a vedere nel Belpaese, caratterizzata da immagini impegnative ed una trama non sempre lineare. Tuttavia Mediaset, forte dei diritti acquisiti attraverso la casa di produzione Medusa, decide di trasmettere il film in chiaro su Canale 5 il giorno seguente, senza aspettare il solito giro di riedizione al cinema, Pay Tv, ed uscita nei vari formati dvd. Come era lecito aspettarsi, è record di ascolti, con quasi 9 milioni di persone (share del 36%) incollati davanti allo schermo per seguire le gesta di Jep Gambardella. Continua a leggere