Noi siamo la Resistenza…

partizanResistenza è la parola più “googolata” di oggi, 25 Aprile. Lo dice l’amatissimo Google Trends, per chi ha un sito o lavora con il web, si tratta di una conoscenza fondamentale! A parte questo, mi sono alzato stamane, con qualche riflessione su questa giornata, quanto mai significativa. Ma cosa vuol dire resistere in un paese e in una società che dovrebbe essersi “liberata”? Continua a leggere

Pay With A Tweet: Twittare può diventare un lavoro

twitter-money-bagPagare è un’azione che nell’immaginario collettivo è quasi sempre associata all’uso del denaro. A volte viene in mente il baratto, altre le carte di credito o l’E-Payment. E se invece fosse più proficuo ottenere un “ReTweet” o una condivisione su Facebook al posto di qualche Euro? E’ questo il ragionamento che sta alla base de PayWithATweet, il primo meccanismo di pagamento, all’interno del quale, il passaparola va a sostituire la moneta.Ma come funziona esattamente questo sistema?  Continua a leggere

Un altro “Asilo dell’Orrore”. L’incubo continua

Asilo_del_terrore_articolo_bambino_piangeC’è un posto in cui tutti i sogni dei bambini dovrebbero trasformarsi in realtà...Si chiama asilo! C’è anche un posto in cui tutti i sogni dei bambini si trasformano nel peggiore degli incubi….Si chiama Asilo dell’Orrore!

L’orrore non è l’asilo. E’  ”il Mostro” che lo trasforma in orrore. E quel mostro si cela dietro i panni di una maestra, che tutto è tranne che maestra. Non è donna, non è mamma, non è umana. 

E’ un essere indegno, spregevole, immondo.

E’ rifiuto, è raccapriccio, ribrezzo, disgusto. Continua a leggere

Knockout: come prendere a pugni passanti indifesi

roma_trastevere_giovani_violenzaNessun quotidiano ne parla, pochi blog o giornali indipendenti gli hanno dedicato qualche riga en passant, ma il fenomeno del “Knockout” è una manifestazione di violenza talmente dissennata da sembrare un bufala, invece è tutto vero!

Il nome del fenomeno di per se suggerisce, nel senso pugilistico del termine, un gesto molto vicino a quello di stiamo parlando.  Continua a leggere

Alluvione in Sardegna: Il tempo sta cambiando

alluvione sardegna 2013E non è più solo una questione di quando e cosa tirar fuori dall’armadio.
Eventi estremi ed imprevedibili ci lasciano spiazzati. Si passa dal caldo torrido al freddo glaciale, a piogge copiose, a venti ingestibili, fino ad arrivare a tornadi, cicloni, nubifragi catastrofi vere e proprie.
Fino a qualche tempo fa sembravano così lontani da noi.
Li guardavamo nei film o li seguivamo nei TG, ma interessavano l’altra parte del mondo. Ci sembravano finti ed inverosimili.

Adesso non più.

Continua a leggere

Qui Salerno: Chi fermerà gli Ultras?

Salerno, Domenica 10 Novembre 2013: va in scena l’attesissimo incontro di Lega Pro fra Salernitana e Nocerina, tuttavia  ai tifosi ospiti viene negata, per motivi di ordine pubblico, la possibilità di recarsi allo stadio per assistere alla partita: gli ultras allora, fanno irruzione nell’albergo della propria squadra ed “invitano” i giocatori a non scendere in campo in segno di protestaintimidendoli con minacce di morte. Questi ultimi, dopo le inutili rassicurazioni del questore, inizino comunque la partita, ma già dopo cinquanta secondi l’allenatore effettua tutte e tre le sostituzioni a sua disposizione. Continua a leggere

Bitcoin: la rivoluzione nei micropagamenti

bitcoin4L’idea di poter scegliere di leggere solo gli articoli che c’interessano di un quotidiano, ci fa capire che una nuova rivoluzione nel giornalismo on line è in atto, non saremo più costretti a pagare per  l’intero giornale. Una nuova opportunità che rischia di ampliare gli orizzonti del giornalismo on line, attualmente relegato  negli spazi marginali dell’informazione. Un’alternativa credibile libera ed imparziale al fratello più grande, il giornalismo cartaceo, sempre più controllato da grossi editori e finanziato direttamente o indirettamente dalla grossa industria. Continua a leggere

Storie di spionaggio ordinario fra alleati

Gli usa ci controllano Continua come un tormentone il ciclone sullo spionaggio di stato da parte del dipartimento americano condotto dalla Nsa in collaborazione con gli inglesi di CCHQ, a scapito dei governi europei tenuti per almeno un decennio sotto scacco da una ragnatela, più che da una rete, di intercettazioni appositamente costituita e capace di salvare files contenenti comunicazioni, e-mail, telefonate, contatti, navigazione web, di chiunque.Non solo il cellulare della Merkel, ma adesso salta fuori che americani ed inglesi si erano agganciati alle dorsali di fibra ottiche che attraversano il nostro paese da sud a nord, Continua a leggere